Attività commerciali e traslochi

Numerosi sono i suggerimenti su come pianificare e realizzare un trasloco in caso di acquisto o cambio di abitazione. Ma quando il trasloco riguarda le attività commerciali? Quando non si parla di arredamento e oggetti di casa ma di scaffali, merce e bancone del negozio, quali sono gli aspetti che non dovremmo trascurare?

Regola numero uno: pianificare

Quando pensiamo a un trasloco siamo abituati a focalizzarci sullo spostamento fisico di effetti personali e mobili da un luogo all’altro. Sebbene questo passaggio materiale di oggetti sia l’aspetto più evidente e iconico del trasloco, non è l’unico che bisogna affrontare con cura e attenzione, né tantomeno quello che richiede più sforzo organizzativo. Da questo punto di vista, infatti, è sicuramente la pianificazione il momento più importante e rilevante del trasloco. Solo con un’adeguata organizzazione preventiva riusciremo a ottimizzare i tempi dei nostri spostamenti.

Quando a muoversi è un negozio è necessaria ancora più attenzione

Se la strategia è la chiave della buona riuscita di un trasloco, questo vale a maggior ragione nel momento in cui stiamo parlando di attività commerciali. Il tempo è denaro e se si parla di un negozio…questo detto è più vero che mai! Un’attenta programmazione nel suddividere e imballare le merci e smontare gli arredi, renderà più veloci le successive operazioni di carico, trasporto, scarico e montaggio, consentendo una riapertura del negozio in breve tempo e minimizzandone il periodo di chiusura. In quest’ottica, il bancone del negozio è senza dubbio l’elemento a cui prestare più attenzione e a cui dare priorità nello spostamento degli arredi. Il bancone del negozio è infatti il fulcro simbolico dell’attività stessa, il punto d’incontro tra cliente e venditore, il luogo dove avvengono gli scambi e che rappresenta, in fin dei conti, l’essenza stessa dell’attività commerciale. Nella fase organizzativa è dunque il primo elemento di cui pianificare lo spostamento, nell’ottica di garantirne il trasporto in sicurezza e il suo assemblaggio nel minor tempo possibile.

Smontaggio e imballaggio, attenti al bancone del negozio!

Alla fase strategica del nostro trasloco segue la fase operativa, rappresentata dallo smontaggio, imballaggio e trasporto dei nostri beni seguendo le priorità e i criteri attentamente pianificati nella fase precedente.

È importante seguire con particolare attenzione la suddivisione e l’imballaggio delle merci, per garantirne un traporto sicuro e minimizzare eventuali danni e perdite. Altrettanta, e forse maggiore attenzione, va prestata nel momento in cui si smontano e imballano i mobili e il bancone del negozio, soprattutto se affidiamo queste operazioni a una ditta esterna. Per evitare che mancata cautela e/o eccessivo vigore nel maneggiare i nostri arredi ci espongano al rischio di piccoli e grandi danni, è sempre consigliabile presiedere alle operazioni affidate a terzi. Questo vale in particolare per il bancone del negozio, senz’altro l’arrendo di cui è più importante preservare l’integrità estetica perché quello più immediatamente visibile al pubblico. A maggior tutela dei nostri beni possiamo inoltre prendere in considerazione la possibilità di stipulare una polizza assicurativa che ci metta al riparo dai danni accidentali che, soprattutto durante il trasporto, sono all’ordine del giorno.

L’arredo della nuova sede, spazio alla creatività!

Ultima, ma non per importanza, giunge la fase della ricollocazione degli arredi e delle merci nel nostro nuovo negozio. Se avremo pianificato adeguatamente le fasi precedenti, questa sarà la fase in cui potremo dare slancio alla nostra creatività in un nuovo spazio di lavoro tutto da inventare.